Didattica

Principi

L’obiettivo della didattica FIPIA è mettere i pescatori brevettati nelle condizioni di effettuare delle battute di pesca secondo principi di sicurezza individuale e collettiva, di etica e sostenibilità del prelievo e di rispetto delle normative vigenti.
I corsi per l’ottenimento del brevetto FIPIA di pescatore in apnea ricreativo/amatoriale sono quindi impostati per il raggiungimento di questi obiettivi. Il corso fornirà le basi per lo sviluppo delle capacità atletiche, apneistiche e venatorie; capacità che dovranno essere sviluppate  con  successivi approfondimenti e mediante l’acquisizione dell’esperienza individuale, realizzabile solo con una pratica assidua e prolungata.

I pescatori in apnea brevettati in conformità alla nostra didattica potranno accedere al corso di “II° livello” impostato appunto per la prosecuzione del percorso di accrescimento.


Organizzazione

La Commissione Didattica

La Commissione didattica FIPIA è formata dagli Istruttori più esperti, dal Direttore Didattico e da consulenti. E’ nominata dal Consiglio Direttivo della FIPIA.

Si occupa di predisporre il materiale didattico, dell’impostazione di tutta la didattica, riferendo al Consiglio Direttivo.

Il Direttore Didattico

La Didattica di pesca in Apnea F.I.P.I.A.  è condotta da un Direttore Didattico (DD) nominato dal Consiglio Direttivo F.I.P.I.A. al quale afferisce e con il quale ha un rapporto di collaborazione.
Le responsabilità del Direttore Didattico sono:
la formazione degli Istruttori;
la scelta e la formazione dei “Trainer”, ovvero Istruttori di grado superiore che possono a loro volta tenere corsi per la formazione di Istruttori;
la verifica periodica e l’aggiornamento del materiale didattico in sintonia con la Commissione Didattica;
la supervisione dell’operato degli Istruttori e dei Trainer.

Gli Istruttori

Gli Istruttori sono formati dal Direttore Didattico o dai Trainer e acquisiscono il titolo di Istruttore in conformità alla didattica FIPIA dopo il superamento dei corsi specifici.


I corsi Istruttori

La partecipazione ai corsi Istruttori è vincolata al possesso di alcuni requisiti minimi e alla valutazione preliminare del DD. Tempi e modalità di questa valutazione preliminare sono a discrezione del DD.
La durata minima dei corsi è fissata in 30 ore da ripartire in lezioni teoriche e pratiche in acque confinate ed acque libere.
La partecipazione a un corso, per “Istruttore”, avrà un costo indicativo di euro 600 (da definire con il DD, in funzione dalla località, ecc.) che includono il kit didattico.
Al momento dell’accettazione della domanda di iscrizione al corso Istruttori, all’aspirante istruttore verrà fornito il “kit didattico” che comprende: traccia lezioni su CD e su carta, formulario esame teorico finale, manuale istruttori, manuale allievi FIPIA. Il certificato di superamento del corso istruttore e la maglietta istruttore saranno consegnati a chi concluderà positivamente il corso.
Al termine del corso è previsto un esame finale.
I partecipanti che avranno superato l’esame finale riceveranno un certificato di superamento del corso di Istruttore F.I.P.I.A. di pesca in apnea e saranno iscritti nello specifico elenco come Istruttore "non attivo" fino al completamento delle formalità di cui al paragrafo seguente.

 
L’attività di Istruttore F.I.P.I.A. di pesca in apnea

Superato il corso di Istruttore l’attività potrà essere svolta a condizione di:
- aver accettato gli standard per i corsi per il brevetto FIPIA di pesca in apnea sottoscrivendo il contratto standard di collaborazione con FIPIA,
- essere in regola con il pagamento della quota associativa di iscrizione annuale,
- disporre di un contratto assicurativo per Istruttori (es. DAN Europe),
- essere in regola con la visita medica annuale (certificato medico sportivo con ECG),
- avere attivi i brevetti in BLS  e “Oxygen in diving emergencies”.

L'accettazione da parte della F.I.P.I.A. della documentazione soprariportata qualificherà l'istruttore "attivo". Sarà quindi rilasciata la tessera/brevetto di Istruttore che adotta la didattica F.I.P.I.A.  e, se richiesto, i suoi riferimenti per eventuali contatti (es. telefono, email, ecc.) saranno inseriti a fianco del suo nominativo nell'elenco degli istruttori presentato nella sezione “Didattica” del sito www.fipia.it..

L'Istruttore attivo dovrà:

richiedere alla FIPIA i kit didattici per gli allievi all’inizio di un corso: i brevetti sono emessi dalla FIPIA dietro richiesta dell’Istruttore, in congruità con i kit didattici forniti,
emettere almeno un brevetto di PIA nel corso dell’anno,
tenere un comportamento deontologico ed etico conforme alla carta dei PIA, allo statuto FIPIA e al codice deontologico degli Istruttori che adottano la didattica FIPIA.

In mancanza di uno di questi requisiti l’istruttore non sarà ammesso o sarà sospeso dall’albo degli istruttori attivi.
I comportamenti non conformi alle direttive FIPIA comportano il deferimento al CD FIPIA.

L’istruttore è autonomo nell'organizzazione dei corsi per il brevetto FIPIA di pesca in apnea. L'unico obbligo sarà quello di trasmettere preventivamente alla Federazione i dati degli allievi e la quota per la loro eventuale iscrizione alla F.I.P.I.A. con assicurazione RCT e per la spedizione del “kit didattico”.


I corsi FIPIA di pesca in apnea

I corsi sono organizzati direttamente dai singoli Istruttori “attivi”. Possono essere di “brevetto” o, per i già brevettati, possono essere di “II° livello”.

Corso per il brevetto di pescatore in apnea

Scopo del corso di “brevetto”: Preparare gli appassionati a un’apnea sicura e alla pesca in apnea etica e ambientalmente sostenibile,  nel rispetto delle leggi.  Alla fine del corso sarà possibile sottoporsi ad un esame per conseguire il  brevetto di “pescatore in apnea ricreativo” in conformità alla didattica F.I.P.I.A.

Requisiti minimi per la partecipazione:  
Iscrizione alla FIPIA con assicurazione RC
Certificato medico-sportivo che autorizzi alla pratica dell’apnea “non agonistica”;
Capacità di sostentarsi in acqua per 5 minuti senza attrezzature in posizione statica o in movimento;
Capacità di nuoto e permanenza in acqua con l’uso di pinne maschera e boccaglio (o tubo aereatore).
Valutazione complessiva dell’Istruttore


Il corso
Il corso si articola in 24 ore di lezioni di cui:
10 ore di teoria
6 ore in acque confinate (1 istruttore 6 allievi)
Una o più giornate in mare (tot. 8 ore) con prove pratiche e teoria in mare e a terra (in mare 1 istruttore 2 allievi)
Esame finale

Il kit didattico per gli allievi contiene:
Manuale FIPIA
Brevetto su tessera in plastica

Costi
Il costo del corso è stabilito dall’Istruttore che lo dirige.  Tale costo sarà compreso tra valori minimi e massimi imposti annualmente da F.I.P.I.A.  e terrà conto dei costi organizzativi locali e del numero dei partecipanti.
Il rapporto tra partecipanti e istruttore è fissato in un massimo di 6 allievi per istruttore per le prove in piscina,  12 allievi per le lezioni teoriche e 2 allievi per le prove in mare.
La quota dovrà comprendere:
Il kit didattico
L’accesso alla piscina per le lezioni pratiche previste
Le lezioni teoriche
Il documento di brevetto per gli allievi che lo conseguiranno.

Sono esclusi i costi relativi a:
attrezzature personali da piscina, da apnea e da pesca in apnea;
viaggi e spostamenti, pasti e pernottamenti, includendo i costi relativi all’uscita in mare prevista dal corso;
eventuale affitto di imbarcazione per l’uscita in mare.

Il corso di “II° livello”

Scopo del corso di “II° livello”: Fornire ai pescatori in apnea già brevettati in conformità alla didattica FIPIA, elementi di addestramento finalizzati al miglioramento delle tecniche di pesca in apnea, della conoscenza delle leggi della fisica che regolano l’apnea, dell’ambiente marino e della pratica in mare.

In questo corso la profondità massima per la conduzione delle lezioni in acqua è stata portata a 15 metri.

Il “brevettato di II° livello” può richiedere di coadiuvare con il ruolo di “assistente Istruttore” un Istruttore “attivo” durante lo svolgimento dei corsi da lui tenuti. L’accettazione a questo ruolo è a discrezione dell’Istruttore.

Dopo un anno di attività e dietro presentazione dell’Istruttore, l’assistente può accedere a un corso per divenire Istruttore.

 

 

Requisiti minimi per la partecipazione:

  
Iscrizione alla FIPIA con assicurazione RC;

Aver compiuto 18 anni precedentemente all’inizio del corso

Brevetto di pescatore in apnea in conformità alla didattica FIPIA;

Certificato medico con ECG in corso di validità, che autorizzi alla pratica dell’apnea e del nuoto “non agonistici”, conforme alle normative vigenti, da consegnare prima dell’inizio del corso.


Il corso

Il corso si articola in 22 ore di lezione, di cui:

Ore di lezione teorica: almeno 6 ore

Ore di attività pratica in acque delimitate: almeno 8 ore

Ore di attività pratica in acque libere: almeno 8 ore (in una o più giornate)

Esame finale (non obbligatorio).

 

Il kit didattico per gli allievi contiene:
Manuale FIPIA di II° livello, fornito gratuitamente in via telematica dall’Istruttore
Brevetto di II° livello su tessera in plastica per gli allievi che si sottoporranno e supereranno l’esame finale.

Costi
Il costo del corso è stabilito dall’Istruttore che lo dirige.  Tale costo sarà compreso tra valori minimi e massimi imposti annualmente da F.I.P.I.A.  e terrà conto dei costi organizzativi locali e del numero dei partecipanti.
La quota dovrà comprendere:
Il kit didattico
L’accesso alla piscina per le lezioni pratiche previste
Le lezioni teoriche
Il documento di brevetto per gli allievi che lo conseguiranno.

Sono esclusi i costi relativi a:
attrezzature personali da piscina, da apnea e da pesca in apnea;
viaggi e spostamenti, pasti e pernottamenti, includendo i costi relativi all’uscita in mare prevista dal corso;
eventuale affitto di imbarcazione per l’uscita in mare.

Per ulteriori informazioni: didattica@fipia.it

Luglio 2015